Featured Posts

image
View Post
Una serata d’estate…
View Post
image
View Post
To top
12 Feb

Preparare la pelle alla primavera: ecco come fare

Primavera è sinonimo di risveglio e rinnovamento, non solo per la natura dove tutto rinasce, ma anche per la pelle,che va incontro a giornate più lunghe e a temperature più miti. Ecco quindi che insieme alla stagione deve cambiare anche la propria beauty routine, in modo da aiutare al meglio l’epidermide a rinnovarsi per riuscire ad arrivare all’estate al meglio.

Prepare the skin for spring: here’s how

Spring is synonymous with awakening and renewal, not only for nature where everything is reborn, but also for the skin, which goes towards longer days and at milder temperatures. So that together with the season must also change its beauty routine, so as to better help the epidermis to renew itself to be able to get to the best summer.

Perché è necessario rinnovare la pelle

Una premessa è d’obbligo: cosa significa rinnovare la pelle e perché è importante? Talvolta si ignora quanto il freddo stressi la pelle; rossori e disidratazione sono solo alcuni degli effetti più noti e diffusi. Rinnovare la pelle significa depurarla dalle tossine e dalle cellule morte, attivare la microcircolazione e riportare sul viso la luminosità spenta dal gelo. Inoltre, in primavera gli sbalzi climatici e le polverine dell’aria possono risultare insidiosi per una pelle che non è stata preparata ad affrontarli.

Because it is necessary to renew the skin

A premise is a must: what does it mean to renew the skin and why is it important? Sometimes one ignores how cold the skin is; redness and dehydration are just some of the most known and widespread effects. Renewing the skin means purifying it from toxins and dead cells, activating the microcirculation and bringing back the brightness off by frost. Furthermore, in spring, weather changes and air dusts can be insidious for a skin that has not been prepared to deal with them.

Come fare

Il mio primo beauty-tip per preparare la pelle alla primavera è tanto scontato quanto fondamentale e, troppo spesso,ingiustamente sottovalutato: la pelle va accuratamente detersa. Pulire la pelle è un gesto semplice, ma richiede costanza e attenzione, perché va ripetuto ogni giorno avvalendosi dei prodotti giusti per evitare l’effetto rebound. Mi è capitato in passato di utilizzare detergenti sbagliati che, alterando l’equilibrio della pelle, causavano un’iper-produzione di sebo e rendevano l’epidermide più lucida. Quindi, il mio consiglio per una pulizia quotidiana efficace è utilizzare un detergente viso delicato, pensato per la pelle sensibile e rispettoso delle sue caratteristiche.

Oltre al detergente, trovo fondamentale completare la pulizia applicando il tonico. Può sembrare un gesto superfluo opoco importante, invece la sua azione è preziosa. Esistono diversi tipi ditonico, i principali sono quello astringente, ideale per le pelli grasse, e quello addolcente, che chiude i pori in modo delicato e prepara la pelle all’applicazione della crema e del trucco; il tonico è, inoltre, assolutamente perfetto anche per rinfrescare la pelle. Altro consiglio è ricorrere una volta alla settimana ad uno scrub leggero per purificare e rimuovere le cellule morte. L’esfoliazione aiuterà a mantenere la pelle luminosa e libera di assorbire i principi nutritivi che applicherete. Posso assicurare che su una pelle ben pulita anche il make-up ha una tenuta maggiore e un effetto visibilmente più piacevole (provare per credere!).

Il passo successivo alla detersione è l’idratazione. Questo significa: bere molto e utilizzare una crema adatta alla vostra pelle. Attenzione infatti, gli idratanti non sono tutti uguali: se avete una pelle grassa dovrete optare per creme dalla texture leggera contenenti un’alta percentuale di acqua; se avete la pelle secca badate bene che la vostra crema sia nutriente e ricca di oli nobili. Ma in entrambi i casi,specialmente con l’arrivo della primavera, non dimenticate di scegliere un prodotto con un fattore di protezione solare per schermare la pelle dai raggi UV.

How to do

My first beauty-tip to prepare the skin for spring is as obvious as fundamental and, too often, unjustly underestimated: the skin must be thoroughly cleansed. Cleaning the skin is a simple gesture, but requires consistency and attention, because it is repeated every day using the right products to avoid the rebound effect. In the past it has happened to me to use wrong detergents that, altering the balance of the skin, caused an over-production of sebum and made the epidermis more lucid. So, my advice for effective daily cleaning is to use a mild facial cleanser, designed for sensitive skin that respects its characteristics.

In addition to the detergent, I find it essential to complete the cleaning by applying the tonic. It may seem a superfluous, opaque, important gesture, but its action is precious. There are different types of dytic, the main ones are the astringent one, ideal for oily skin, and the softening one, which closes the pores in a delicate way and prepares the skin for the application of cream and make-up; the tonic is, moreover, absolutely perfect also for refreshing the skin. Another advice is to resort once a week to a light scrub to purify and remove dead cells. Exfoliation will help keep the skin glowing and free to absorb the nutrients you will apply. I can assure you that on a clean skin, even the make-up has a greater hold and a visibly more pleasant effect (try it!).

The next step to cleansing is hydration. This means: drink a lot and use a cream suitable for your skin. Attention, in fact, the moisturizers are not all the same: if you have a greasy skin you have to opt for creams with a light texture containing a high percentage of water; if you have dry skin take care that your cream is nourishing and rich in noble oils. But in both cases, especially with the arrival of spring, do not forget to choose a product with a sun protection factor to shield the skin from UV rays.

fashionbyjeje